Test di Sprint e Agilità

Sprints in linea + C.O.D. Test + R.S.A. + test di agilità

La capacità di compiere uno sprint di breve durata (<20 mt), singolo o ripetuto, è un prerequisito fondamentale in molti sport e risulta quindi essenziale come test di valutazione funzionale. Accelerare il corpo in uno spazio limitato è funzione della capacità del sistema neuromuscolare di reclutare in maniera massimale e nel minor tempo possibile la muscolatura necessaria a compiere il movimento e si presta quindi come un ottimo mezzo per testare la funzione neuromuscolare.

In Pro Motus vari protocolli di sprint vengono proposti su distanze variabili tra 5 e 20 metri. Tale analisi viene fatta su di un corridoio interrato Optojump (fino a 20mt) e mediante l’impiego del sistema Witty, un sistema di rilevamento cronometrico a fotocellule che permette la rilevazione dei tempi di sprint su diverse distanze.

Nella maggior parte degli sport caratterizzati da un’alta velocità di corsa, la gran parte delle azioni e dei movimenti richiedono lo spostamento del corpo nei tre piani dello spazio sia orizzontalmente che lateralmente in risposta ad uno stimolo specifico, sia esso pre-programmato che imprevisto. La capacità di accelerare, decelerare e cambiare direzione velocemente è quindi un’abilità fondamentale in sport come il basket, il calcio, il football, il rugby, etc. L’agilità, definita come la capacità di muoversi rapidamente, accuratamente e in maniera efficace nello spazio e in risposta ad un stimolo sport-specifico (Alricsson, 2001; Sheppard,2006), è in grado di stratificare il livello prestativo in attività specifiche di corsa e offre uno strumento di valutazione utile e funzionale per informare il processo di training.  Il protocollo di base per la valutazione di agilità e cambi di direzione prevede sprint massimali di breve durata su diverse distanze (5-20mt) con cambi di direzione a diversi angoli (45°-180°), in linea o laterali che coinvolgono un certo grado di incertezza temporale e spaziale. I test di valutazione proposti mirano a valutare sia movimenti pre-programmati che in risposta a stimoli sport-specifici imprevisti per valutare componente percettiva dell’agilità (Young, 2002). I sistemi Kistler (pedana di forza), Optojump e Witty vengono utilizzati in Pro Motus durante i test di agilità e con cambio di direzione per una quantificazione ottimale dei tempi di esecuzione e della dinamica degli appoggi a terra.

Durata

60'

Prezzo

99 ,00